I 39 Scalini

di John Buchan -Regia Flavio De Paola

Con Flavio De Paola, Maria Cristina Gionta, Antonio Coppola, Emiliano Ottaviani

Tratto dall’avvincente giallo di Jhon Buchan’s e dal memorabile film di Alfred Hitchock è stato tramutato in un’esilarante commedia teatrale; con quattro attori che interpretano un minimo di 39 ruoli in 100 minuti di divertimento ingegnoso è una storia di spionaggio, piena di avventure, inseguimenti spettacolari e colpi di scena chiudi. Londra. Durante uno spettacolo teatrale in cui si esibisce Mister Memoria, Richard Hannay, un giovane canadese, incontra una donna che dice di chiamarsi Annabella Smith – nome chiaramente falso, e che gli chiede di ospitarla a casa sua. La donna confessa a Richard di essere una spia, ma la notte stessa verrà assassinata con un coltello piantato nella schiena da alcuni individui penetrati nella casa. Annabella fa in tempo a mostrare una cartina della Scozia con indicata una località. Prima di morire parla anche dei “39 scalini” una congrega di pericolose e spietate spie,con a capo il professor Jordan ,un pericoloso personaggio senza molti scrupoli. Richard si sente in pericolo di vita, e decide di raggiungere la scozia quando la polizia inglese, subito dopo la scoperta del cadavere nella sua abitazione, inizia a dargli una caccia spietata. Comincerà per Richard una lunga fuga, in compagnia di Pamela, un’avvenente bionda, precedentemente incontrata, che porterà Richard a cavarsela brillantemente in un convegno politico, in una casa abitat da un vecchio piuttosto avido e manesco, nella brughiera scozzese, in un albergo gestito da una simpatica donna e addirittura nella casa del nemico. Abbiamo tutte le tematiche del thriller: lo spionaggio, l’innocente accusato di un delitto che non ha commesso, la fuga, ed il protagonista che viene completamente scagionato alla fine. Naturalmente il finale è lieto, e facilmente intuibile.

Nessun commento ancora

leave a reply